Il furgone camperizzato o van attrezzato : un nuovo modo di viaggiare

7 voto(i)

Il mercato dei furgoni/van – I vantaggi e gli inconvenienti rispetto al camper – Dove acquistare il furgone più économico ?

Il furgone attrezzato, all’origine stessa del concetto di «camper» :

combi rosso
VW Combi

Dalla notte dei tempi, l’Uomo viaggiatore si sposta in carovana o in carro principalmente per commerciare con l’Oriente. Questo tipo di locomozione inizialmente usato a scopo commerciale è diventato in seguito un veicolo ricreativo. Dall’inizio del 20esimo secolo, i primi inventori, come il celebre Charles Louvet, fabbricano dei rimorchi autoportanti che permetteranno di dormirci, mangiarci e lavarsi. Si ricorda specialmente il «Carling-Home», esemplare unico, che testerà lui stesso percorrendo 12000 miglia. Il costo di fabbricazione è certamente smisurato all’epoca e si dovrà attendere qualche anno ed importanti modifiche e sviluppi prima che emerga un modello prodotto in maniera industriale il “combi” della Volkswagen negli anni 60/70. Questa ricerca permanente di miglioramenti segnerà poi il declino della roulotte o del caravan. Il bisogno di maggiore spazio e confort spingerà i costruttori a far evolvere il loro concetto per proporre alla fine alle famiglie una soluzione più compiuta e funzionale : il camper o campeggio fa la sua apparizione. Il modello più popolare all’epoca e che rimane tale anche oggi è il camper a “cappuccina”; la sua particolarità: la protuberanza situata sopra la cabina di guida che serve da cabina letto. Per questo è ideale soprattutto per uso familiare. La democratizzazione del camper avviene durante gli anni 80.
Da qualche anno, il furgone attrezzato torna di moda ; il furgone come lo conosciamo oggi è un caravan migliorato e adatto alle esigenze della nostra epoca.

Il mercato del furgone camperizzato: più che una moda, uno stile di vita a tutti gli effetti

È vero che oggi, c’è una vera recrudescenza verso tutto ciò che va verso il passato e che viene etichettato come «vintage» e ciò è vero anche nel campo automobilistico. Il ricorso al furgone attrezzato si impone oggi come un mercato a tutti gli effetti e non come una semplice moda.
Il furgone camperizzato sembra rubare mercato al mondo del campeggio, anche se non ha tuttavia la vocazione di sostituirlo. Ogni tipo di veicolo ricreativo risponde ad un bisogno e ad una certa maniera di praticare campeggio in generale. Certi camperisti si convertono al van attrezzato, tuttavia questa forma di turismo conta dei nuovi adepti che non sarebbero immaginabili in un camper classico. Infatti, il furgone attrezzato seduce una nuova clientela ringiovanita. Parallelamente all’abbassamento del prezzo del carburante, il dopo-crisi ha fatto emergere una clientela più giovane (50 anni), più dinamica, ma anche più esigente. Si tende a dire che il furgone attrezzato è alla fine un camper di tendenza o alla moda.

Campeggio VS Furgone attrezzato : quali sono i vantaggi e gli inconvenienti di viaggiare in un Van attrezzato ?

Molti viaggiatori optano per un furgone attrezzato rispetto ad un campeggio essenzialmente per l’aspetto «passe-partout», la discrezione e la polivalenza di utilizzo ; al contrario gli irrinunciabili camperisti che preferiscono più confort, funzionalità e optional.

Quali sono le buone ragioni che spingono gli appassionati del van attrezzato ?

Compattezza e manovrabilità : il furgone o van attrezzato supera raramente i 6m di lunghezza, facilitando specialmente la circolazione in città, il parcheggio e la manovrabilità. Supera spesso anche le barriere d’altezza all’entrata dei parcheggi. Allo stesso modo una donna si immaginerà più facilmente nel manovrare un furgone invece che un camion grazie alla sua facilità di guida. Alcuni lo considerano in strada alla stregua di una berlina !

Polivalenza : uno dei vantaggi più importanti di un furgone attrezzato è la sua polivalenza che lo rende un veicolo plurifunzionale. È tra l’altro l’aspetto che seduce un buon numero dei giovani di oggi. Si potrà usarlo quotidianamente e anche servirsene come veicolo tradizionale per andare a fare spesa, andare a prendere i figli a scuola o partire per un weekend o una vacanza in famiglia.

La mentalità : il van attrezzato veicola un’immagine di libertà e di spontaneità. Contrariamente al camper, sul furgone si ritrovano delle grandi aperture che permettono di essere in contatto permanente con la natura.

Consumo ragionevole : il van o il furgone attrezzato moderno registra dei consumi ragionevoli inferiori ai 10L/100 nonostante delle performance in crescita.

Meno costosi che un camper classico : il furgone è diventato oggi accessibile alla maggioranza. I costruttori propongono dei prodotti da 30.000€ invece dei 45.000€ per un camper profilato.
Si trovano inoltre delle soluzioni pratiche e ingegnose che permettono di ottimizzare lo spazio e consentire dei posti letto supplementari al minimo costo. Il furgone è modulabile e potrà adattarsi ad ogni esigenza e budget. Si trovano inoltre numerosi artigiani che lavorano “su misura” adattando le strutture soprattutto nei veicoli utilitari.

Da quali svantaggi sono frenate alcune persone ?

Mancanza di confort : malgrado gli si attribuisca il comportamento su strada di una berlina, i furgoni restano dei veicoli più pesanti rispetto ad uno classico. D’altra parte, le sospensioni e l’asse a volte rigido non favoriscono sempre la tenuta di strada e la comodità. Il confort sarà inoltre inferiore comparato con quello di un camper studiato per «tagliare la strada».

Spazio ridotto : i furgoni dispongono ovviamente di meno spazio vitale rispetto ai camper e la circolazione sarà meno semplice.

Isolamento : le finiture saranno spesso meno fini rispetto ad un camper dove sono usati deli isolanti efficaci e ci si potrà sentire forse più freddo in inverno.

Avrai capito, i vantaggi e gli svantaggi sono relativi a seconda che si privilegi il confort o al contrario la praticità. Il furgone risponde ad attese specifiche e si indirizza ad una clientela mirata forse un po’ più sedentaria di quella degli irrinunciabili camperisti.

Dove comprare il mio furgone camperizzato al minor costo ?

Se cerchi un furgone attrezzato usato, così come per un veicolo classico, avrai molte possibilità di trovarlo all’estero, specialmente in Germania, che è tra i paesi più fedeli ai veicoli ricreativi come il furgone. L’offerta è nettamente più importante rispetto all’italia e i prezzi più interessanti.

Ecco qualche esempio di annuncio reperito in internet :

VW T5 Multivan California Beach 2.5 TDI (90 annunci in Germania VS 0 annunci in Italia)
– Germania: 2006 – 99.700 km – cucina, posti letto …: 19.900€
– Germania: 2010 – 189.000 km – equipaggiato – cabina letto sul tetto: 26.890€

Mercedes VIANO Marco Polo con il tetto con letto retrattile (30 annunci in Germania VS 5 annunci in Italia)
– Italia (autosalone): 2010 – 125.000 km – 33.500€
– Germania (concessionaria): 2009 – 250.000 km – 17.990€

VW T3 Westfalia (8 annunci in Italia VS 13 in Germania)
– Versione Joker Westfalia – Italia (privato): 1986 – 266.000 km – 16.000€
– Versione Joker Westfalia – Germania (concessionaria): 1986 – 170.000 km – 9.900 €

La buona soluzione per i tuttofare o i furbetti

Ancora una volta, l’acquisto di un furgone per partire per un weekend o in vacanza non è limitato ad una classe sociale. È un sogno accessibile a tutte le tasche se si tiene conto del fatto che si potrà optare per importare un furgone grezzo senza allestimenti particolari e in seguito, ad esempio, optare per organizzarsi da soli effettuando le istallazioni desiderate. Ciò permette di strutturare il proprio van come lo si desidera ed eseguendo le spese in base al proprio budget. È certamente il modo più economico per affrontare il tema.

Se non si è dei tuttofare ?? Potrai allora acquistare il tuo veicolo e poi domandare ad un artigiano specializzato di apportare gli allestimenti desiderati. Infatti, diverse aziende specializzate hanno notato oggi questa nuova moda del furgone attrezzato. Troverai in questo mercato soprattutto l’azienda overcar –  furgonicamperizzati.  o oppure novacamper.

Attenzione ad informarti bene in anticipo per l’omologazione del veicolo in Italia. Bisogna essere sicuri di poter correttamente far immatricolare il proprio furgone attrezzato presso la Motorizzazione italiana.

Come importare il mio furgone, combi, van attrezzato ?

Il processo di importazione è lo stesso che tu importi e un furgone dalla Germania, dall’Austria, dai Paesi Bassi o altro. Il modo più economico sarà di andare a ritirare direttamente il veicolo presso la concessionaria con delle targhe di transito dopo averlo pagato – Considera circa 130€ per le targhe di transito valide 5 giorni. Potrai sennò scegliere di fartelo consegnare da un trasportatore.

Facilita la tua vita e lasciaci gestire la tua importazione. Proponiamo 2 formule :
Formula ECO : gestiamo l’importazione, le procedure amministrative e burocratiche – vai tu stesso a prendere il furgone sul posto.
Formula PREMIUM : gestiamo l’importazione, le procedure amministrative e burocratiche – ottieni un’immatricolazione provvisoria francese che ti permette di ricevere il veicolo in Italia – un trasportatore professionista assicurato ti consegna il van tramite bisarca.

Consulta i nostri servizi

Il grande vantaggio : il nostro trasportatore partener è specializzato nel trasporto di camper – dispone quindi di bisarche speciali adatti per questo genere di trasporti.

Quali procedure resteranno da effettuare una volta il veicolo importato in Italia ?

Passaggio al controllo tecnico : se il vostro veicolo ha più di 4 anni dovrai effettuare un controllo tecnico a meno che il venditore straniero non ti rimetta un CT recente con il rapporto.
Andare in un’agenzia di pratiche auto o alla motorizzazione ad effettuare l’immatricolazione con i documenti seguenti : – Fattura d’acquisto originale – Libretto di circolazione – COC (certificato di conformità) – Documento d’identità dell’acquirente – Giustificativo di residenza – Ultima revisione